Rimedi per superare l’angoscia

Le persone che vivono con la sensazione di avere le spalle al muro, di non avere una via d’uscita e si sentono senza speranza,vivono in una situazione di angoscia continua.
Si tratta di uno stato di disperazione per cui non si vede un futuro e a lungo andare diventa insostenibile vivere con questo peso.
Ciò che si avverte è un dolore e una tristezza intensi, che preludono a una trasformazione radicale e alla morte simbolica di alcune parti di sé. Si perde il senso e il gusto della vita e tutto diviene routine e noia. Le certezze vengono meno e non si vede nulla di positivo all’orizzonte.

Le persone che vivono con la sensazione di avere le spalle al muro, di non avere una via d’uscita e si sentono senza speranza,vivono in una situazione di angoscia continua.

Si tratta di uno stato di disperazione per cui non si vede un futuro e a lungo andare diventa insostenibile vivere con questo peso.

Ciò che si avverte è un dolore e una tristezza intensi, che preludono a una trasformazione radicale e alla morte simbolica di alcune parti di sé. Si perde il senso e il gusto della vita e tutto diviene routine e noia. Le certezze vengono meno e non si vede nulla di positivo all’orizzonte.

Aiuti

La terapia psicologica può servire a ricercare le origini di questa angoscia; forse si sta tralasciando ciò che davvero ci rende felici, per rendere sereni gli altri.

Per cercare di placare quel peso al petto, anche i rimedi naturali sono molto utili.

Il Castagno dolce, è il fiore della speranza, che sostiene nei momenti difficili; aiuta anche a comprendere che di fronte a fatti dolorosi e nelle peggiori condizioni si può riuscire a trasformare il dolore in qualcosa di positivo. Serve a facilitare il passaggio verso una realizzazione più matura di se stessi, in cui ai valor dell’avere si sostituiscono quelli dell’essere.

Come si usano i fiori di Bach

I fiori di bach si usano sotto forma di gocce; ne vanno assunte 4 per 4 volte al giorno, lontano dai pasti e a intervalli regolari. L’ideale sarebbe prenderle appena svegli, prima di dormire e altre due volte. Non esistono controindicazioni perché non sono farmaci; per questo possono essere presi senza controindicazioni anche da bambini e donne.

Il contatto con la natura

Gli ultimi studi di psicologia sperimentale hanno sottolineato che passare del tempo in mezzo alla natura ha risvolti positivi su energia e benessere. Dopo aver trascorso del tempo in mezzo alla natura ci si sente più ricaricati e in forma. Se  ci si sente fiacchi e stanchi basta  immergersi nella natura. Anche coloro che devono riprendersi da una malattia o da una situazione psicologica pesante possono ritrovare forze e energie nella natura.

Tutti dovremmo imparare a concederci alcuni momenti di relax per la mente e con il corpo; non sono necessari grandi viaggi e costose beauty farm, ma sono sufficienti delle brevi ma intense passeggiate nella natura per sentirsi subito ricaricati. A stabilirlo è l’università di Rochester che  ha studiato l’influenza di boschi e campagna su 537 studenti, coinvolti in cinque diversi esperimenti. Ai giovani è stato chiesto di descrivere la propria esperienza in contesti reali e immaginari. In tutti i casi, i partecipanti sostenevano di avere più energia quando passavano del tempo in ambienti naturali o immaginavano di farlo. Dai vari esperimenti è emerso che bastano 20 minuti all’aria aperta per sentirsi più vitali, grazie alla natura che ci circonda.

4 Commenti

  1. giovanni
  2. patti piero
  3. mauro
  4. Florentina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *